mercoledì 1 ottobre 2014

Ecco la nostra prima app su windowsphone, si chiama Nixmap

(fonte: http://www.nixmap.com/?p=92

Da oggi disponibile anche sul windows phone store!
L'app realizzata da Geofunction in collaborazione con il Comune di Niscemi, Lions Club e Rotary Club, sostenuta dalle imprese commerciali di niscemi è oggi disponibile anche per gli utenti Windows Phone 8.



Download link: http://www.windowsphone.com/it-it/store/app/nixmap/ea206da5-edb3-4e02-a425-0c26b186b687

Oltre alle funzionalità di consultazione di punti di interesse del già ampio database di Nixmap, sarà possibile interrogare il sistema per cercare la farmacia di turno. Grazie infatti alla collaborazione con diverse farmacie niscemesi si è proceduto a digitalizzare il calendario dei turni fino al 31 dicembre di questo 2014. Successivamente, non appena redatto, verrà caricato sui server di Nixmap il calendario delle farmacie di turno a Niscemi per il 2015.
slideshow_nixmapWP_0.6 Sarà possibile consultare, come per la versione Android, numerosi punti di interesse turistici e naturalistici di Niscemi.

Nixmap per WindowsPhone © - Ecco le NOVITA' introdotte:
  • Ampliato il database dei punti dei ritrovamenti archeologici, grazie alla collaborazione dell'Arch. Gaetano Antonio Blanco
  • Aggiornate le informazioni relative alle particelle catastali di Niscemi ad Aprile 2014, grazie alla collaborazione della Ripartizione Urbanistica del Comune di Niscemi
  • Inserito un nuovo livello contenente le schede della toponomastica storica niscemese: ovvero le vie nominate a niscemesi illustri. Grazie alla collaborazione della Dott.ssa F. Gioitta Iachino
  • Inserita nuva funzionalità per la ricerca delle farmacie di turno

domenica 21 settembre 2014

Nixmap per Windows Phone, la nostra prima app su WP8


http://www.nixmap.com/nixmap-per-windows-phone-8-on-line-dal-1-ottobre/

http://www.nixmap.com
E’ iniziato il count-down. Nixmap non sarà più appannaggio degli androidiani. Infatti dal prossimo 1 Ottobre sarà possibile scaricare Nixmap per Windows Phone©  sul Windows Phone Store la versione di Nixmap per il sistema operativo dei dispositivi Nokia.

http://www.nixmap.comNixmap è un app per dispositivi Android (presto anche Windows Phone) che consente agli utenti di visualizzare numerose cartografie di Niscemi (CL). mappe urbanistiche a quelle turistiche, dai percorsi naturali a quelli storico-archeologici. Farmacie, Edifici monumentali, scuole, siti archeologici, Musei, Servizi pubblici, Luoghi storici, Banche, Sedi di Associazioni, Campi per il parapendio... Percorsi turistici ecc... 
 
http://www.nixmap.comOltre alle funzionalità di consultazione di punti di interesse del già ampio database di Nixmap, sarà possibile interrogare il sistema per cercare la farmacia di turno. Grazie infatti alla collaborazione con diverse farmacie niscemesi si è proceduto a digitalizzare il calendario dei turni fino al 31 dicembre di questo 2014. Successivamente, non appena redatto, verrà caricato sui server di Nixmap il calendario delle farmacie di turno a Niscemi per il 2015.
Sarà possibile consultare, come per la versione Android, numerosi punti di interesse turistici e naturalistici di Niscemi.



Nixmap per Windows Phone © – Ecco le NOVITA’ introdotte:
  • Ampliato il database dei punti dei ritrovamenti archeologici, grazie alla collaborazione dell’Arch. Gaetano Antonio Blanco
  • Aggiornate le informazioni relative alle particelle catastali di Niscemi ad Aprile 2014, grazie alla collaborazione della Ripartizione Urbanistica del Comune di Niscemi
  • Inserito un nuovo livello contenente le schede della toponomastica storica niscemese: ovvero le vie nominate a niscemesi illustri. Grazie alla collaborazione della Dott.ssa F. Gioitta Iachino
  • Inserita nuova funzionalità per la ricerca delle farmacie di turno 
[estratto da: www.nixmap.com]

lunedì 12 maggio 2014

Android App Festival 2014 - MobileMap Sicilia arriva al 2° posto

Ph: Google Developer Group
Gela - Sicily
È un piacere comunicarvi che il nostro lavoro viene quotidianamente apprezzato, ieri è stata la volta di due nostre android-app: Mobilemap Sicilia, e Nixmap

Abbiamo partecipato all'Android App Festival 2014, quest'anno a Santo Stefano di Camastra (ME), un importante evento organizzato dai GDG (Google Developers Group) siciliani. Oltre 30 app in gara di tutte le tipologie.

MobileMap Sicilia, fa parte di un nostro realizzando progetto denominato MobileMap, con cui puntiamo alla realizzazione di applicazioni per dispositivi mobili a copertura nazionale che consentano la consultazione e la condivisione delle cartografie tecniche istituzionali su tablet e smartphone. Vi anticipiamo che siamo gia al lavoro per nuove ed entusiasmanti novità in arrivo quest'estate...

Nixmap invece è un app dedicata a turisti, cittadini e professionisti di Niscemi (CL), unica in Italia a contenere insieme dati turistici, naturalistici e mappe catastali... Not Bad!


@geofunction   #geofunction  geofunction.it

Geofunction: new function, in function of your land!


martedì 29 aprile 2014

Beebook: light field mapping app - Research project

Beebook Poster presented @ EGU2014 - Vienna April, 30 2014
In the last decade the mobile systems for field digital mapping were developed, also against many skeptic traditional geologists.  Until now, hardware was often heavy (tablet PC) and software sometime difficult also for expert GIS users. At present, the advent of light tablet and applications makes things easier, but we are far to find a whole solution for a complex survey like the geological one where you have to manage complexities such information, hypothesis, data, interpretation.

Beebook is a new app for Android devices, has been developed for fast ad easy mapping work in the field trying to try to solve this problem.

The main point is that Beebook is the first “transparent” mobile GIS for tablet and smartphone deriving from previous experience  as traditional mapping and different previous digital mapping software ideation and development (MapIT, BeeGIS, Geopaparazzi).  Deriving from those experiences, we developed a tool which is easy to use and applicable not only for geology but also to every field survey.
The input methods are different from digital keyboard to fingers touch, from voice recording to stylus. In particular the most efficient way of inserting information is the stylus (or pen): field geologists are familiar with annotation and sketches. Therefore we suggest the use of devices with stylus.

Main features:
•  off-line raster management, GeoTIFF ed other raster format;
•  on-line map visualisation (OSM, WMS, WFS, Bing maps, aerial);
•  SR management and conversion using PROJ.4;
•  vector file mash-up (KML and SQLite format);
•  editing of vector data on the map (lines, points, polygons);
•  augmented reality using “Mixare” platform;
•  export of vector data in KML, CSV and more

Project contacts: info@geofunction.it - mauro.dedonatis@uniurb.it

mercoledì 19 febbraio 2014

“Come costruire una APP con i dati geografici” - Workshop alla seconda conferenza OpenGeoData Italia


Workshop gratuito in occasione della Seconda Conferenza OpenGeoData Italia “Istruzioni per il RI-uso”
Roma - Centro Congressi Frentani (Via dei Frentani n°4)
27 febbraio 2014 ore 14:30.

Abstract
Definiamo WebGIS l'estensione web degli applicativi nati e sviluppati per gestire la cartografia numerica. La principale finalità del WebGIS è proprio la comunicazione e la condivisione con altri utenti delle informazioni georiferite. Tuttavia la recente forte spinta verso i sistemi mobile, dovuta alla neonata necessità di condividere e scambiare le informazioni ovunque ci si trovi e non necessariamente attraverso una postazione fissa, confluisce nella necessità di sviluppare applicati orientati a dispositivi mobile, detti appunto Web-mobile-GIS.

A tal proposito sono stati sviluppati e distribuiti liberamente due applicativi che fanno uso di open data geografici: local_id e MobileMap Enna. Il primo applicativo, sviluppato per il Comune di Milano, consente di valutale le performance urbanistiche e territoriali al fine di individuare la zona ideale secondo le aspettative dell'utente. I dati acquisiti ed elaborati sono rappresentati in mashup con le mappe di Google, con i poligoni rappresentanti i nuclei di identità locale ed con i punti di interesse. MobileMap Enna è un'app ibrida per dispositivi Android che, attraverso i protocolli WMS del nodo SITR della Provincia Regionale di Enna, i cui dati geografici sono rilasciati in licenza open, permette a uno smartphone o un tablet di consultare le cartografie istituzionali direttamente “in situ” e, attraverso funzionalità di realtà aumentata, di visualizzare e informazioni territoriali anche sul cono visivo inquadrato dalla telecamera del dispositivo.

Info e iscrizioni:
http://www.opengeodata.it/

lunedì 10 febbraio 2014

Vogliamo anche l'Italia nel registro INSPIRE || We want Italy in the INSPIRE Registry


Hashtag: #italy4INSPIRE

Premessa

INSPIRE prevede che ogni Stato Membro fornisca almeno un endpoint nazionale per il discovery di metadati.
Ad oggi, la maggior parte degli Stati Membri (23 su 28) ha soddisfatto questo requisito registrando il proprio riferimento nazionale nel geoportale INSPIRE: http://inspire-geoportal.ec.europa.eu/INSPIRERegistry/
In particolare, come si può vedere, alcuni paesi hanno registrato più di un endpoint, come l'Austria, il Belgio e la Lettonia: è infatti possibile registrarne anche più di uno per paese
A differenza di ciò, l'Italia non ha ancora alcun endpoint registrato per il servizio di discovery.
Per questa registrazione è necessaria una semplice comunicazione (email) del National Contact Point INSPIRE (o di qualcuno delegato dal NCP) indirizzata a EC/EEA INSPIRE Team (env-inspire@ec.europa.eu) ed per conoscenza JRC (michael.lutz@jrc.ec.europa.eu).

Domanda

Perché il servizio CSW realizzato da RNDT non è ancora stato registrato come endpoint italiano?

Dal punto di vista normativo, sia il recepimento della Direttiva INSPIRE (Dlgs. 32/2010) che il Codice dell'Amministrazione Digitale riportano che RNDT è il riferimento nazionale in questo contesto: "Il repertorio nazionale dei dati territoriali, [...] costituisce il catalogo nazionale dei metadati relativi ai set di dati territoriali" (Dlgs. 32/2010, art.5) [1].
Dal punto di vista tecnico-operativo i test effettuati nel luglio 2013 e gennaio 2014 dal Joint Research Centre della Commissione Europea (su richiesta dell'Agenzia per l'Italia Digitale) hanno dimostrato che il servizio CSW del RNDT e la quasi totalità dei metadati raccolti sono perfettamente conformi a quanto previsto dai Regolamenti 1205/2008 (metadati) e 976/2009 (servizi di rete) della Commissione Europea, nonché alle relative Technical Guidelines (1.2 del 2010 per i metadati, e 3.1 del 2011 per i servizi di discovery).
In particolare il test effettuato a gennaio 2014 ha riportato 4412 metadati "passed" e 412 "passed with warnings" su un totale di 5540 metadati sottoposti ad harvesting (nel RNDT i metadati disponibili sono 6143).
Il livello di conformità rispetto a INSPIRE è quasi totale per i metadati di dataset e serie (4415 su 4462). Questo è un risultato importante ed è da notare che risulta essere migliore rispetto ai risultati ottenuti da altri Stati Membri.
Il report completo è disponibile a questo indirizzo: http://inspire-geoportal.ec.europa.eu/resources/sandbox/INSPIRE-dc160d85-7f54-11e3-9486-d8d3855bd8fc_20140117-095358/services/1/PullResults/

Sottolineiamo che è importante che la registrazione del servizio sia fatta al più presto perché:
  1. la disponibilità dei metadati italiani nel catalogo europeo serve a dare visibilità alle informazioni territoriali esistenti in Italia, il tutto proiettato a
    1. supportare le politiche ambientali nazionali e comunitarie
    2. favorire la conoscenza e la promozione del nostro territorio;
  2. l'iniziale disponibilità di metadati potrà innescare un processo virtuoso spingendo gli enti pubblici di ogni livello a conferire i metadati all'RNDT per far conoscere le attività dell'amministrazione su scala internazionale;
  3. per incentivare la realizzazione di servizi innovativi da parte di professionisti, consulenti e PMI locali da offrire agli enti locali sulla base della disponibilità di dati;
  4. per istanziare il ruolo del "nodo" Italia all'interno della rete;
  5. per dare riconoscimento e visibilità alle persone che, su scala diversa, hanno attivamente operato per la realizzazione dell'infrastruttura e dei servizi.

Conclusioni

Alla luce di queste considerazioni, esortiamo il NCP INSPIRE italiano a comunicare al più presto al JRC l'indirizzo del servizio CSW di RNDT affinché questo venga registrato come primo endpoint italiano in INSPIRE.

Firmatari (in ordine alfabetico)
  • Giovanni Allegri
  • Andrea Antonello
  • Andrea Borruso
  • Associazione italiana per l'informazione geografica libera - GFOSS.it
  • Stefano Campus
  • Giovanni Ciardi
  • Piergiorgio Cipriano
  • Bruno Conte, Social4Social
  • Simone Cortesi
  • Laura Criscuolo
  • Antonio D'Argenio, Nadir
  • Alessio Di Lorenzo
  • Antonio Falciano
  • Sergio Farruggia, Stati Generali dell'Innovazione, AMFM GIS Italia
  • Daniela Ferrari
  • Maurizio Foderà, Kartoblog
  • Antonio Fregoli, MNDAssociation
  • Pietro Blu Giandonato
  • Cesare Gerbino
  • Simone Giannecchini
  • Nicola Guarino, ISTC-CNR
  • Simone Lella
  • Walter Lorenzetti, gis3w
  • Jody Marca
  • Flavia Marzano, Stati Generali dell'Innovazione e Rete WISTER
  • Giacomo Martirano, Epsilon Italia, coordinatore progetto smeSpire
  • Stefania Morrone, Epsilon Italia
  • Alessandro Oggioni
  • Mariella Pappalepore, Planetek Italia
  • Lorenzo Perone
  • Emma Pietrafesa, Stati generali innovazione (Rete WISTER)
  • Renzo Provedel, Stati Generali dell’Innovazione, SOSLOG
  • Angelo Quaglia
  • Monica Sebillo, AMFM GIS Italia
  • Gian Bartolomeo Siletto
  • Claudia Spinnato, Consorzio TICONZERO
  • Franco Vico, AMFM GIS Italia
  • Fabio Vinci, Epsilon Italia
  • Massimo Zotti
  • Gianfanco Di Pietro
Se volete essere aggiunti in questa lista, inserite il vostro nome e/o la vostra affiliazione come commento.

[1] Inoltre, il Decreto 10 novembre 2011 relativo alle regole tecniche del RNDT, emanato dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione e dal Ministero per l’Ambiente e la Tutela del Territorio e del Mare, dispone che il RNDT, parte integrante dell'infrastruttura nazionale, eroghi i servizi di ricerca (art. 2) e prevede la pubblicazione dei metadati nel RNDT, assicurando il rispetto degli adempimenti di cui al Regolamento (CE) n. 1205/2008 e al D. Lgs. n. 32/2010 (DM art. 4)

martedì 4 febbraio 2014

Nasce il forum SOS-QGIS2


Logo_academy_01

Oggi è stata pubblicata una nuova sezione del sito geofunction.it/academy
Un forum dove si cerca di condividere esperienze tra utenti GIS italiani
il forum è aperto a tutti (principianti e non) e si cerca di dare risposta ai tanti “piccoli” problemi di chi utilizza il software Qgis2.

Per accedere al forum cliccate qui.

La registrazione è necessaria e ovviamente gratuita!